MonteMario Today

Municipio XIV, caso Menna: gli atti finiscono in procura

La decisione dell'Anac: le carte inviate anche a prefetto e ai consigli di disciplina degli ordini professionali per valutare l'esistenza o meno di un conflitto di interessi. L'Anticorruzione si è espressa anche sulla posizione del consigliere Salamone

La sede municipale di via Battistini

Non sussistono ipotesi di inconferibilità e incompatibilità. Fascicolo archiviato ma gli atti saranno comunque inviati a Procura, Prefetto e ai consigli di disciplina degli ordini professionali, per valutare la sussistenza di un eventuale conflitto di interessi. Così l’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) si è espressa sulle posizioni dell’assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica del Municipio XIV, Michele Menna (architetto) e del consigliere pentastellato Fabrizio Salamone, geometra e presidente della commissione locale  Lavori pubblici-Urbanistica.

Nuovo capitolo quindi di una vicenda che da tempo sta tenendo banco. L’Anticorruzione era stata chiamata in causa dal presidente della commissione Trasparenza, Julian Colabello (Pd) che al momento ha dichiarato: “Ho saputo la notizia dalle agenzie di stampa. Aspetto di leggere il parere completo prima di lasciare una dichiarazione”.

Bocche cucite, invece, da via Mattia Battistini. O meglio,