MonteMarioToday

Santa Maria della Pietà, Sel: "Una nota preoccupante"

"La logica della criminalizzazione del dissenso non ci convince ed ancor di meno ci convincono le azioni di forza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Apprendiamo con stupore e preoccupazione della nota della dirigenza ASL RME del 22 maggio scorso, in merito alla regolamentazione del traffico e della sosta veicolare all'interno del comprensorio del Santa Maria della Pieta' in concomitanza con le celebrazioni istituzionali del Centenario. Stupore, perche' la progettazione e gli incontri tenuti sin qui, con i tecnici della ASL da parte della maggioranza del Municipio e degli uffici tecnici della UOT, non ha mai comtemplato un periodo di sperimentazione limitato a pochi giorni, bensì si e' sempre parlato di avvio permanente della pedonalizzazione in occasione delle celebrazioni del Centenario; preoccupazione perche' la nota sembrerebbe limitare le deroghe alla circolazione, tra le altre, ai soli mezzi impegnati nell'allestimento delle manifestazioni artistiche e culturali "istituzionali". "
"E' noto, ed era assolutamente prevedibile da tempo, che anche la Ass. Cult. Ex Lavanderia, soggetto attivo per la il riuso ai fini sociali del complesso di Santa Maria, che da dieci anni produce ed organizza programmi, corsi ed eventi culturali, anche di rilievo, all'interno del Comprensorio, organizzasse per la ricorrenza delle iniziative culturali rivolte alla cittadinanza. ""Il divieto di accesso, anche per le sole operazioni di carico/scarico del materiale occorrente per gli eventi da loro organizzati ed enunciati nel corso di una conferenza stampa recente, diventa poco comprensibile se non inteso come una irrazionale ritorsione."
"Auspichiamo che non cessi la continua e determinata ricerca di un dialogo e di un democratico confronto tra istituzioni, azienda sanitaria e mondo dell'associazionismo che sullo spazio del Santa Maria coesistono, animate, stando a quanto dichiarato nel corso delle rispettive conferenze stampa, dal comune obiettivo di recuperare il valore architettonico, culturale ed ambientale del comprensorio tutto, padiglioni e parco, per restituirlo alla cittadinanza per un godimento comune."
"Ci aspettiamo quindi che la direzione della ASL, rispettando il suo ruolo che se pur di rilievo non può essere inteso come quello di "proprietario" di un bene di tutta la città, voglia rivedere la determinazione assunta, prevedendo la pedonalizzazione in modo definitivo e non solo sperimentale, e consentendo che anche i veicoli di servizio diretti alla Ex Lavanderia possano essere autorizzati al transito per le operazioni di carico e scarico."
"La logica della criminalizzazione del dissenso non ci convince ed ancor di meno ci convincono le azioni di forza che, anziche' rafforzarli, indeboliscono i soggetti, in particolare le istituzioni, mostrandoli incapaci di gestire le critiche, anche le piu' aspre, i conflitti con le realtà territoriali e di misurarsi sui fatti."
"L'occasione del Centenario e la fitta serie di iniziative artistiche, culturali, enogastronomiche e sportive che grazie alle istituzioni, alla ASL ed all'associazionismo verranno offerte ai cittadini, per spingerli ad una riflessione sul cosa sia stato il Santa Maria della Pieta', su cosa sia oggi e su cosa potrebbe o dovrebbe essere, vorremmo che fosse una opportunita' positiva e non un campo di sfida."
"Ritenendo che sussistano ancora spazi praticabili di incontro e reciproca comprensione, che vada preservata l'esperienza ed il valore del progetto dell'Ass. Cult. Ex Lavanderia, da un lato, e che le celebrazioni per il Centenario, dall'altro, siano un momento sereno di riflessione ed un'opprtunita' di confronto costruttivo, costituendo una manifestazione di interesse sul riuso ed il recupero del comprensorio, che speriamo sia duraturo nel tempo, invitiamo i soggetti coinvolti a far cessare attivita' che possano assumere il carattere di mere azioni strumentali di contrasto e di disconoscimento dell'altro, ed a perseguire, in questo momento ed in seguito, ogni possibile strategia di dialogo e confronto."

Lo scrive in una nota il Gruppo Consiliare SEL del
Municipio XIV

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento