MonteMarioToday

Si realizza il sogno di Primavalle popolare: le palazzine di via Gasparri saranno abbattute e ricostruite

L’Ater annuncia nuova vita per gli stabili fatiscenti di via Pietro Gasparri, l'intervento atteso da 25 anni. Unione Inquilini: “Momento importante, periferia ha bisogno di progettazione radicale”

Da edifici fatiscenti tra fondamenta precarie, per non dire inesistenti, e infiltrazioni a stabili completamente nuovi e moderni. Dopo venticinque anni si realizza il sogno della Primavalle popolare: le palazzine Ater di via Pietro Gasparri verranno abbattute e ricostruite. 

Primavalle: le palazzine di via Gasparri abbattute e ricostruite

Un intervento atteso da tempo, inserito all’interno di un contratto di quartiere che risale ormai ad oltre un decennio fa. Obiettivo: mettere a disposizione del patrimonio immobiliare popolare altri 12 appartamenti. Finalmente dignitosi, vivibili e sicuri: pronti ad ospitare le famiglie che ne avranno bisogno. 

Il progetto di abbattimento e ricostruzione delle palazzine di via Gasparri sarà presentato, proprio nel comprensorio al civico 41, dal direttore generale di Ater Andrea Napoletano e dell'assessore alle Politiche Abitative della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani. 

Unione Inquilini: “Su progetto via Gasparri 25 anni di lotte”

Un appuntamento al quale l’Unione Inquilini, “dopo 25 anni di lotte”, non mancherà. 

"Saremo presenti soprattutto per capire come Ater intenda gestire i tempi della dell'abbattimento, della ricostruzione dei 12 alloggi  e ricollocazione di 11 famiglie abitanti nelle palazzine delle case popolari di Primavalle” – ha detto Renato Rizzo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo soddisfatti per questo importante momento di riqualificazione del quartiere che segue la realizzazione del progetto di via Pietro Bembo. Un obiettivo che come sindacato stiamo inseguendo da oltre un ventennio e che finalmente si va a realizzare. Si tratta di piccoli passi che però ci auguriamo possano aprire a una stagione di riqualificazione più generalizzata. Tutta la città di Roma e in particolare le nostre periferie – sottolineano da Unione Inquilini - hanno bisogno di una progettazione radicale in grado di strappare al degrado il nostro territorio”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento