MonteMarioToday

"Infami", poi botte e intimidazioni a chi denunciò il figlio. Famiglia di stalker in manette

I tre sono stati arrestati dalla polizia a Primavalle. Il figlio, arrestato nel 2017, faceva parte di una baby gang

La baby gang di Primavalle all'opera nel 2017

Erano considerati degli "infami" perchè a loro avviso avevano fatto arrestare il figlio minorenne che nel 2017 seminò il panico nella zona di Primavalle commettendo rapine, furti ed atti di vandalismo sui bus, nelle scuole, nei negozi e sulle strade del popolare quartiere del Municipio Monte Mario. Da quel momento i familiari del ragazzo hanno iniziato a perseguitare i parenti degli altri membri con violenze e minacce, per ottenere una ritrattazione delle dichiarazioni da loro rese circa le responsabilità del minorenne ritenuti essere il capo banda. 

Terrorizzate dalle aggressioni, le vittime non hanno inizialmente detto nulla finché gli atteggiamenti persecutori, nei confronti di due correi del capo banda, delle loro madri e di alcuni parenti, non sono sfociati in pestaggi e rapine.

VIDEO | La baby gang di Primavalle sgominata nel 2017 dalla polizia 

Impauriti per la loro incolumità si sono così rivolti agli investigatori del commissariato Primavalle, diretto da Tiziana Lorenzo, che dopo aver raccolto testimonianze e referti medici li hanno inviati all’Autorità Giudiziaria, quest’ultima, vagliata tutta la complessa e articolata attività d’indagine, ha emesso 3 ordinanze di custodia cautelare in carcere ed un divieto di avvicinamento alle parti offese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì 12 giugno i poliziotti hanno dato esecuzione alle ordinanze e così moglie, marito e convivente della figlia, tutti residenti ai lotti di Primavalle e di età compresa fra i 47 ed i 23 anni, sono finiti in carcere, mentre la figlia, all'ottavo mese di gravidanza, dovrà dovrà tenersi lontana dalle vittime e dai luoghi da queste frequentati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento