MonteMarioToday

Palmarola, il depuratore è saturo ma il Comune continua a rilasciare permessi

"Da anni ACEA non rilascia più i permessi per gli allacci alle fogne, il Comune invece continua a dare l'ok a nuove costruzioni. La protesta dei cittadini tra sanatorie, blocchi burocratici e niente abitabilità

Il Depuratore fognario di Palmarola è ormai saturo e per questo l'ACEA, che gestisce ed è responsabile dell'impianto, dal 2010 non rilascia più
i permessi per effettuare i nuovi allacci alla rete fognaria pubblica. Nonostante questo, però, il Comune di Roma continua a concedere permessi per nuove costruzioni con la conseguenza che i richiedenti, sebbene ottenuto l'ok dal Comune, si ritrovano comunque nella impossibilità di richiedere le successive certificazioni di abitabilità degli immobili in oggetto, vedendone poi bloccati tutti i collaudi e i successivi passaggi burocratici.

"Con la grande crescita urbanistica e demografica registrata nel corso degli ultimi anni in questo quartiere come in tutta Roma Nord, il depuratore di Palmarola (quello situato in via Casal del Marmo, per intenderci) non è ormai più sufficiente a ricevere nuovi allacci". A lanciare l'allarme sono gli stessi cittadini, sollevata da tempo questa questione e non ancora rilevata a loro dire alcuna azione risolutiva da parte degli organi competenti. "Fino ad oggi il Comune non ha fatto nulla per affrontare il problema, per quanto ne sia al corrente già da diversi anni", continuano i residenti in protesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quello che questi cittadini vorrebbero è infatti un ampliamento del depuratore, adeguato e sufficientemente idoneo tale da servire così tutti gli utenti aventi diritto. Ma la domanda che prima ancora si pongono è come sia possibile che il Comune di Roma continui in ogni caso a rilasciare tali permessi di costruzione sebbene consapevole della situazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento