MonteMarioToday

Municipio XIV, polemica per la bandiera di Fiume nel Giorno del Ricordo

Bocciata la proposta dei consiglieri NCD, ma la bandiera viene esposta comunque. Oddo e Peri: "Ce ne assumiamo la responsabilità". Maggioranza: "Mancanza di rispetto, ricerca di visibilità"

Lo avevano annunciato e così è stato: "La bandiera di Fiume sventolerà ugualmente". In occasione del Giorno del Ricordo, ricorrenza ufficialmente riconosciuta solo in tempi recenti (legge nazionale del 2004) a commemorazione delle vittime dei massacri delle foibe e dell'esodo istriano, i consiglieri Stefano Oddo e Simona Peri (NCD) avevano fatto richiesta di esporre in Municipio la bandiera della città di Fiume, così come già disposto in una vecchia mozione deliberata in consiglio anni fa. La proposta, però, non è stata accettata e a motivare la scelta della maggioranza, le già presenti bandiere di Italia, Europa e Roma Capitale, "che rappresentano tutti i cittadini e simboli di unità e di libertà", come esposto in un nota dai capigruppo di maggioranza Julian Colabello (PD), Fabrizio Modoni (SEL) e Andrea Montanari (Lista Civica Marino).

Questa mattina, però, i due consiglieri hanno ugualmente esposto la bandiera sulla facciata principale della sede di via Battistini, in onore delle vittime della tragica vicenda storica e dichiarando di assumersi la piena responsabilità del gesto. La polemica, già iniziata a suon di post e pubblicazioni sui social network nei giorni precedenti, ha preso ancora più piede. "Esponiamo il tricolore insieme ricordando tutti coloro che sono morti nelle foibe" esortava qualche giorno fa l'Assessore Ivan Errani. "Non capisco perchè la bandiera di Fiume. Non rappresenta l'unità nazionale. Il tricolore italiano è il modo più giusto per ricordare tutti, nessuno escluso", commentava invece l'Assessore Alessio Cecera. "La questione della bandiera è solo un paravento, si ingigantisce tutto", aggiungeva il capogruppo FDI Fulvio Accorinti.

Ma la risposta più dura arriva proprio oggi dalla maggioranza: "Il centro-destra commemora la Giornata del Ricordo cercando solo scontro e visibilità", continua la nota dei capigruppo PD, SEL e LC. I consiglieri parlano infatti di una "mancanza di rispetto tanto per le regole e le istituzioni democratiche quanto per l’unità nazionale", rivendicando tra l'altro "un clima di intimidazione che da giorni è posto in atto nei social network, con messaggi intimidatori e ingiuriosi contro esponenti della maggioranza”. E se in Municipio, qualche giorno fa, era stata votata all'unanimità una mozione che lo impegnava a ricordare la tragedia delle foibe oltre gli opposti nazionalismi, era proprio "un modo per sottrarre questa vicenda alla strumentalizzazione dell’una o dell’altra parte", continuano Colabello, Modoni e Montanari.

"Per onorare questo impegno, grazie al lavoro dell’Assessore alla Cultura Marco Della Porta si sono organizzate ben due iniziative riguardanti la Giornata del Ricordo", proseguono. "La mozione votata più di 10 anni fa? L'opposizione non si è curata né di ritrovare l’atto, né di richiamarlo in  Consiglio. Non ci sembra, tra l’altro, che durante gli anni di governo municipale del centrodestra, tale bandiera sia mai stata esposta", conclude in sintesi la nota. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento