MonteMarioToday

Forte Trionfale o S. Maria della Pietà? La polemica: "Non spostate quel Municipio"

Fa discutere il trasferimento della sede del Municipio XIV. Ex Lavanderia: "Si stanno liberando del problema. E' sciocco e insensato". Dalle istituzioni rassicurano: "Non abbandoniamo il progetto di riqualificazione"

Non sembrano bastare le rassicurazioni da parte dei rappresentati municipali. La notizia dell'avvio dell'iter di acquisizione del Forte Trionfale e la sua conseguente trasformazione nella nuova sede amministrativa del Municipio XIV, sta scatenando polemiche e perplessità circa le sorti del complesso del Santa Maria della Pietà. Là dove proprio tra gli storici padiglioni dell'ex manicomio provinciale la nuova Giunta Barletta, fin dall'inizio del suo mandato, aveva immaginato muovere il trasloco della sua sede amministrativa dall'attuale edificio di via Battistini (per l'affitto del quale ogni anno l'organo amministrativo versa non pochi soldi pubblici). 

A sostegno del progetto, da sempre accolto con entusiasmo anche dalla stessa cittadinanza, prima di tutto il grande valore simbolico del Santa Maria non solo per i residenti del quartiere ma anche per buona parte della cittadinanza locale. Non in secondo luogo, l'occasione da tanto attesa di riqualificare uno spazio da tempo vittima di degrado e abbandono, per il cui decoro e valorizzazione le varie realtà presenti al suo interno continuano a impegnarsi con la promozione di attività e campagne di sensibilizzazione. Infine, un dettaglio pratico: alcuni uffici, come ad esempio quelli dell'Anagrafe, sono già attualmente in questa sede.

"Barletta e Co. si vogliono disfare del problema 'S.Maria della Pietà', ma noi non ci stiamo". Niente mezzi termini per l'Associazione Ex Lavanderia, che proprio dal Padiglione 31 lancia non solo il dissenso per l'opzione del Forte Trionfale ma anche la sua controproposta: si completi al contrario la sede municipale all'ex manicomio e si progetti un uso pubblico e civico della Caserma Ulivelli. "La collocazione della sede municipale al Santa Maria era fino a poco tempo fa l’unica cosa su cui apparentemente erano tutti d’accordo. Sono già state spese risorse pubbliche per sistemare i 3 padiglioni (per quanto frettolosamente e male) e l'affitto salatissimo pagato dal Comune alla ASL è di discutibile legittimità" rivendicano a gran voce dall'Associazione, che ricorda anche le 12.000 firme raccolte nell'ambito delle Proproste di Iniziativa Popolare in qualche modo legate anche al completamento della realizzazione della sede municipale all'interno del complesso senza grandi esborsi da parte del Comune.

"L'augurio e l'impegno è che l'acquisizione del Forte diventi una opportunità di sviluppo per l'intero territorio e non costituisca ragione di distrazione dalla battaglia fondamentale per il recupero ed il riuso del Santa Maria della Pietà, che passa anche per una presenza significativa dell'amministrazione municipale all'interno del comprensorio, per presidiarne la pubblica destinazione e valorizzarne l'uso" commentava ieri il capogruppo SEL del Municipio XIV Fabrizio Modoni, mentre proprio per confutare qualsiasi tipo di timore in questo senso era intervenuto il capogruppo PD Julian Colabello: "Dovremo batterci affinchè la presa del Forte non significhi in nessun modo l'abbandono del Santa Maria ma al contrario il rilancio di un intero settore della città che potrebbe vivere, come non mai, una nuova primavera sociale e culturale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Forte Trionfale è una preziosa risorsa pubblica. Può ospitare sedi associative, servizi pubblici, attività produttive. In parte avrebbe le caratteristiche per rispondere al problema dell’emergenza abitativa. Potrebbe ospitare anche alcuni servizi ambulatoriali magari offrendoli per trasferire i servizi illegittimamente collocati nei padiglioni del Santa Maria della Pietà destinati ad Ostello della Gioventù rompendo la folle concentrazione di ogni servizio sanitario al Santa Maria. Spostare il Municipio da lì al Forte Trionfale è la cosa più sciocca ed insensata che si possa immaginare. Ci batteremo perché non accada", rincarano la dose dall'Ex Lavanderia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento