MonteMarioToday

Scuola Taggia invasa dai piccioni, la prima sanificazione non basta: lunedì nel guano per i bambini

Dopo la protesta dei genitori e la nota inoltrata ad Asl e Nas il Municipio XIV è intervenuto con una prima pulizia, ma i volatili invadono ancora aule e corridoi: "Sono pure in palestra"

“Questa mattina i ragazzi non sono entrati per mancata pulizia”. Sono furiosi i genitori degli alunni della scuola Alberto Sordi di via Taggia: la struttura scolastica di Torrevecchia da settimane invasa da piccioni e guano. 

La scuola di via Taggia eterno cantiere

La scuola di via Taggia da tre anni è un cantiere aperto: i lavori di ristrutturazione e ammodernamento che avrebbero dovuto trasformala nel fiore all’occhiello del territorio si sono invece rivelati un vero e proprio incubo. Varianti progettuali, ritardi e interventi mai consegnati con la ditta inadempiente rimossa.

Così la Taggia è rimasta a metà, “un cantiere foderato” – hanno sempre denunciato le famiglie i cui figli da anni sono alle prese con lavori in corso e l’ipotesi del trasferimento in altri plessi

I piccioni invadono la scuola Taggia

Dei lavori promessi mancano coperture, scala antincendio e ascensore. E’ proprio in quest’ultimo vano, demolito e mai ricostruito, che i volatili hanno trovato un varco stabilendosi nella scuola. I piccioni volano liberi tra il secondo piano e il sottotetto, il guano invade scale e corrimano: il cattivo odore è ovunque. 

Condizioni inaccettabili tanto che genitori e docenti la settimana scorsa, dopo le segnalazioni inascoltate, hanno deciso di protestare nella sede del Municipio XIV, nel corso della commissione congiunta Scuola-Trasparenza. A margine dell’incontro la lettera dei due presidenti Livia Marigliano (M5s) e Julian Colabello (Pd) ad Asl e Nas per denunciare le “gravi condizioni igienico sanitarie” del plesso. 

La pulizia non basta: nella scuola di Torrevecchia ancora guano

Sabato mattina il primo intervento di pulizia e sanificazione ordinato dal Quattordicesimo. “Il vano scala della scuola è stato sanificato e, al fine di prevenire ulteriori disagi, si è intervenuti per la chiusura degli spazi che consentivano l'ingresso dei volatili” – avevano fatto sapere da via Mattia Battistini sottolineando come i lavori sarebbero proseguiti in settimana. 

Miglioramento della tamponatura del vano scala, del vano ascensore e il ripristino dell'impianto di riscaldamento della palestra: quanto previsto per la scuola Taggia. 

Interventi che i genitori adesso chiedono nell’immediato. Dopo la prima pulizia infatti il lunedì per i bambini della scuola Alberto Sordi è stato sempre all’insegna del guano. 

I genitori della Taggia protestano: “Piccioni anche in palestra” 

“Questa mattina la situazione è identica a venerdì, se non peggio. Avete pulito le scale ma evidentemente sono rimaste delle aperture perché i piccioni sono entrati di nuovo ed ora sono anche in palestra” – scrive una mamma al Municipio XIV.

“Era del tutto evidente che l’intervento durato un paio d’ore e con pochi mezzi non poteva aver risolto il problema alla radice. Questa mattina infatti le mamme degli alunni si sono ritrovate la stessa scena di sporcizia e sudiciume precedente all’intervento” – ha denunciato il consigliere del Pd in XIV, Alessio Cecera. “Oltre ad aver speso male i soldi pubblici per un intervento inutile, il problema igienico sanitario si aggrava e non è stato ancora risolto. Questa mattina – ha aggiunto l’ex assessore ai Lavori Pubblici - farò una nuova segnalazione presso l’ufficio tecnico e la Asl competente”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento