MonteMarioToday

Santa Maria della Pietà: dalla ASL lo stop alla pedonalizzazione del parco

Dal Municipio XIV la mozione d'urgenza per chiedere un intervento alla Regione Lazio e opporsi alla decisione della ASL Roma E. "Insensato che si occupi di mobilità senza rendere conto alle amministrazioni locali"

"Una decisione che ci ha lasciati sconcertati". Commenta così il capogruppo PD Julian Colabello la notizia della sospensione da parte della ASL Roma E della pedonalizzazione integrale del parco all'interno dello storico complesso del Santa Maria della Pietà. Una notizia a quanto pare inaspettata e per la quale tutte le forze di maggioranza hanno presentato proprio questa mattina una mozione d'urgenza che chiede alla Regione Lazio di intervenire immediatamente sulla questione.  

"Una decisione che sembra non tenere conto del percorso intrapreso sotto questa amministrazione per recuperare e valorizzare il comprensorio del Santa Maria della Pietà - dichiara in una nota Colabello - Riteniamo insensato che un’azienda sanitaria si possa occupare di questioni attinenti al verde e alla mobilità della città senza dover rendere conto alle amministrazioni locali. È necessario chiarire immediatamente le competenze e riportare la situazione alla normalità, dove le aziende sanitarie si occupano di problemi sanitari e il Municipio e il Comune della gestione del territorio”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Con questa scelta della ASL, si può definitivamente dire che è finito il "centenario". La risoluzione urgente del Municipio, non fa altro che scoprire "l'acqua calda". Ciò che noi andiamo dicendo da anni sul S.Maria della Pietà. La ASL fra il bello ed il cattivo tempo, spesso senza averne la legittimità. Il S.Maria è di proprietà regionale ed è una centralità urbana. Regione e Comune avrebbero tutte le possibilità per orientare le scelte ma hanno sempre deciso di non farlo. Ma pacatamente vogliamo dire al Capogruppo del PD municipale che le questioni sono collegate l'una all'altra. Se la politica sceglie di non affrontare il tema della proprietà e della gestione del S.Maria della Pietà delegando tutto all'Azienda Sanitaria (ad esempio regalando affitti non dovuti), a che serve poi lamentarsi se la ASL questa delega se la tiene e la usa come crede? Possiamo ricordare che, in assenza delle istituzioni, 12.500 cittadini hanno firmato una proposta di Legge che offre un assetto pubblico ed equilibrato al S.Maria della Pietà. Il Consiglio Regionale non ha neanche iniziato l'iter di discussione e ha superato abbondantemente i termini previsti dallo Statuto.(analogamente il Comune sulla Delibera di Iniziativa Popolare). Se le istituzioni sono le prime a non rispettare neanche le proprie regole...

  • che bella notizia

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Ardeatina: scontro tra tre auto, morta una donna. Ferite 6 persone

  • Politica

    Roma a cinque stelle punta sulla ciclabili: 80 chilometri di piste in 3 anni. Ecco tutti i progetti

  • Cronaca

    Ucciso dalla figlia: l'uomo aggrediva le donne di casa. Procura valuta legittima difesa

  • Cronaca

    Spari a Torre Maura: prima la lite, poi 4 colpi di fucile contro l'auto del padre

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

Torna su
RomaToday è in caricamento