MonteMario Today

Pineta Sacchetti, scossa artistica: l'ex cinema Colorado diventerà un polo culturale

L'apertura il 20 e il 21 maggio poi a regime in autunno. Un lavoro di Pinacci Nostri, Urban Arts Project e Progetto Macine: danza, esposizioni, teatro. Tutto al servizio del quadrante nord-ovest della città

Clint Eastwood sulla serranda dell'ex cinema (foto Facebook di Pinacci Nostri)

Lo sguardo sulla serranda di Clint Eastwood, dipinto da Maurizio Costanzi, non è casuale: qui andò in scena la prima assoluta, ristretta agli addetti ai lavori, del film 'Per un pugno di dollari' diretto da Sergio Leone. Già, perché all'ex cinema Colorado, in via Clemente III, zona Pineta Sacchetti, il western era la parola d'ordine. Nella saracinesca accanto, invece, Kocore ha raffigurato due ballerini. Il motivo? Chi vive da queste parti sa che dalla pellicola cinematografica si passò alla danza, con la scuola Studio 1. Poi la chiusura. Il luogo, rimasto al buio per troppo tempo, tornerà a brillare. Ad accendere la luce saranno Pinacci Nostri, Urban Arts Project e Progetto Macine: l'obiettivo è dar vita a una factory, un polo culturale che investa l'area nord-ovest della Capitale. Di vitale importanza, nel quadro di insieme, il supporto della proprietà che, con Francesco Piva, ha creduto sin da subito di abbracciare questo percorso.

IDEE - Scuola di ballo, sala performance, sala concerti, teatro, esposizioni di artisti che hanno partecipato a Pinacci Nostri: una scossa dal basso che ha smosso le acque e che ha puntato a far risorgere un punto simbolo del territorio. Sabato 20 e domenica 21 maggio "si scrive la storia a Pineta Sacchetti". L'ex cinema aprirà le porte e mostrerà il lavoro svolto negli ultimi 20 mesi. Poi lo spazio andrà a regime, secondo quanto riferito, in autunno.

STORIA - Ottocento metri quadrati abbandonati a se stessi, uno spreco che non poteva essere lasciato al caso. Lorena Ercolani di Urban Arts Project, a tal proposito, aveva detto: "Questi locali vivono in decadenza ma sospesi in uno stato senza tempo. All'interno elementi del cinema, tra cui lo schermo cinematografico originale, la sala proiezioni, gli specchi ormai crepati e ossidati, elementi che si fondono apparentemente a caso, con la speranza che invece tutto prenda un senso e ritrovi la sua collocazione artistica come spazio destinato alla connessione e, allo stesso tempo, all'espressione pura delle diverse arti performative. E possa essere destinato alla formazione, alla cultura, all'aggregazione delle arti di strada e alla realizzazione nelle loro molteplici forme".

SALVADANAI - Insomma, l'attesa c'è. Con essa la collaborazione dei cittadini. Infatti, i salvadanai di Pinacci Nostri sono stati collocati in alcuni locali. Le offerte non serviranno per acquistare vernici bensì permetteranno di organizzare la giornata di apertura dell'ex Colorado. 

Questo l'elenco dell'attività che hanno aderito all'iniziativa

Giancarlo e Francesca Casalinghi, Largo Enrico Enriquez

Massimo Frezzolini Macelleria, via Cardinal Passionei

Vincenzo Bar, piazza Pio IX

Buccilli, piazza Pio IX

Marco& Giuliano pizzeria Leoni, via Sisto IV

Gustavo Tabacchi, via Calisto II

Riccardi Farmacia, via Calisto II

Edicola piazza Pio IX

Bar degli Artisti, via Pio IX

Bar Rocchi via Pio IX

Bar Panfili, via Boccea

Forno via Boccea

Casa&Co, largo Boccea

Pizzeria/Pollo allo spiedo, via Boccea

Pasticceria Petronelli

Pane, olio e arrosticini via Pio IX

Pasquale Pizzeria via Cardinale Oreglia

Ristorante L'antica Torre, via Pio IX

Ristorante Banco 36, via Urbano II

Forno via del Forte Braschi

Pizzeria Lievito 72, via del Forte Braschi

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Roma e Lazio nella morsa di caldo e siccità: "Un dramma per l'agricoltura"

    • Politica

      Elezioni amministrative 2017: al ballottaggio sette comuni in provincia di Roma

    • Cronaca

      Poliziotto ricoverato allo Spallanzani: "E' meningite". Paura tra i colleghi

    • Monteverde

      Centro islamico al posto di storico ristorante: tra "scherzo" e realtà, un cartello apre la polemica

    I più letti della settimana

    • Patto tra romani e ndranghetisti, scoperto traffico di droga: 587 chili di cocaina sequestrati

    • Primavalle, il parco Dominique Green tirato a lucido dagli americani

    • Piazza Thouar, smantellata struttura prefabbricata: varco tappato con il cassonetto

    • Monte Mario, blitz nel mercatino abusivo della baraccopoli di via Lombroso

    • Nemo, un "Festival di tutti e di nessuno" per rilanciare Monte Ciocci

    • Monte Mario, giardino Massimo Urbani: inaugurato a maggio è già nel degrado

    Torna su
    RomaToday è in caricamento