MonteMarioToday

A 46 anni dal rogo di Primavalle una targa per i fratelli Stefano e Virgilio Mattei

La lapide commemorativa sulla palazzina di via Bernardo da Bibbiena dove si consumò il crimine: "Stefano e Virgilio uccisi dalla violenza politica"

“Uccisi dalla violenza politica”. Questa l’incisione sulla targa che ricorda i fratelli Mattei, morti nel rogo di Primavalle nel lontano 1973. 

A 46 anni da quel tragico 16 aprile sulla palazzina di via Bernardo da Bibbiena la lastra in memoria di Stefano e Virgilio, bruciati vivi ad appena 10 e 22 anni. 

Rogo di Primavalle: una targa per i fratelli Mattei

Vittime innocenti di un attacco incendiario nel pieno degli anni di piombo compiuto da alcuni aderenti al movimento extraparlamentare di estrema sinistra Potere Operaio: nel mirino la casa di Mario Mattei, allora segretario locale del Movimento Sociale Italiano.

Nel rogo che coinvolse l'intera famiglia Mattei, persero la vita Stefano e Virgilio: i due non riuscirono a gettarsi dalla finestra per scampare alle fiamme. 

Ci è voluto quasi mezzo secolo per affiggere una targa che ricordasse il rogo di Primavalle, l’assurda morte dei fratelli Mattei. 

Dopo 46 anni una targa per Stefano e Virgilio Mattei

"46 anni dopo il rogo di Primavalle oggi è stata finalmente posta una targa in ricordo del martirio dei fratelli Stefano e Virgilio Mattei, bruciati vivi nell'incendio dello loro casa appiccato dai militanti di Potere Operaio. Come Fratelli d'Italia siamo stati orgogliosi di aver proposto questa iniziativa, che è stata poi condivisa e ha consentito di celebrare oggi una cerimonia istituzionale alla quale hanno partecipato i rappresentanti del Municipio XIV e della Regione Lazio. Spiace molto per l'assenza di un esponente della Giunta Raggi, ma oggi – ha scritto su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni - non è il momento delle polemiche. Oggi è il momento della memoria di uno dei crimini più orrendi degli anni di piombo". 

Presente alla cerimonia anche l’assessore alle Politiche Abitative della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani: “I fratelli Mattei sono stati uccisi in un clima di odio e di violenza politica. Ricordare è un dovere, la politica è passione e orgoglio, ma sempre dentro un confronto civile”. 

“L'unico strumento che abbiamo affinché non si ripetano gli errori e gli orrori del passato è coltivare una memoria collettiva e condivisa, che ricordi e condanni fermamente ogni forma di violenza e discriminazione. Con questo fine – ha sottolineato Alessandro Volpi, consigliere del M5s in Municipio XIV - è stato dato un segnale forte: l'inaugurazione della targa dedicata ai Fratelli Stefano e Virgilio Mattei alla presenza di tutte le forze politiche municipali. A questo risultato si è giunti grazie ad un lavoro condiviso della Commissione Cultura. Lavoriamo affinché odio e violenza non trovino più spazio all'interno della nostra società”. 

La targa sulla palazzina del rogo di Primavalle

Soddisfatti per l’obiettivo perseguito per tanto tempo e raggiunto gli esponenti di Fratelli d’Italia di Monte Mario. 

“Oggi abbiamo ricordato Stefano e Virgilio Mattei con l’apposizione di questa targa sul muro della loro abitazione a Primavalle. Un piccolo ma significante gesto verso una memoria condivisa. Gli anni di piombo hanno sconvolto famiglie, comunità e intere città. Ricordarli è doveroso, lavorare affinché non ritornino è imperativo” – il commento di Alberto Mariani

“Sono passati 46 anni prima che le istituzioni facessero le istituzioni. Sotto le case popolari di Via Bernardo da Bibbiena , abbiamo reso omaggio a Stefano e Virgilio Mattei con una targa proprio dove morirono. Oggi – ha scritto Stefano Oddo ringraziando per l'impegno la sorella dei Mattei, Antonella - è solo un punto di partenza per ricordare chi è stato ucciso dall’odio comunista”. 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

Torna su
RomaToday è in caricamento