MonteMarioToday

Primavalle, "niente allarmismi" per il tombino aperto nel cortile della scuola

La denuncia dei genitori, un paio di settimane fa, preoccupati per la sicurezza dei piccoli alunni della scuola di via Ascalesi. Il tombino è stato poco dopo richiuso ma l'Assessore ribatte: "Non esagerate"

Foto T.C.

Hanno sollevato non poche polemiche le segnalazioni fatte da alcuni genitori circa i lavori effettuati all'interno del giardino della materna "Il Pinguino damerino" di via Ascalesi, tra i quartieri di Primavalle e Torrevecchia. Un paio di settimane fa, a seguito di un intervento nel cortile interno della scuola, un tombino non è stato richiuso correttamente. "Gli operai si dimenticano di rimettere il tombino e lasciano un coperchio di legno. Siamo alla follia" ha denunciato subito T.C., mamma di un piccolo alunno, e assieme a lei in molti hanno sollecitato un immediato intervento per mettere in sicurezza l'area, preoccupati per l'incolumità dei tanti bambini che sono soliti giocare proprio in quell'area. 

La segnalazione è subito arrivata anche all'Assessore alla Scuola del Municipio XIV Daniela Scocciolini, che recatasi sul posto e messasi in contatto con l'Ufficio Tecnico, ha fatto sì che il tombino venisse poco dopo richiuso. "Non c'erano però reali condizioni di pericolo" commenta ancora oggi l'Assessore, ricordando che nel lasso di tempo in cui il tombino è rimasto aperto, è stato temporaneamente coperto con un grande gioco tra quelli nel cortile, "una torretta alta 2 metri non certo facile da spostare". In merito al controllo e alla verifica dei lavori svolti, invece, la Scocciolini specifica: "E' ovvio che gli interventi devono essere effettuati sotto l'attento controllo dei responsabili e che questi devono accertarsi di quanto viene svolto. In questo caso la funzionaria era fisicamente impegnata in uno degli altri plessi di cui è responsabile e non ha visto quando è andato via l'operaio".

L'Assessore, da parte sua, torna a invitare i genitori a "non esagerare con gli allarmismi" come già dichiarato in altre (anche recenti) occasioni. Dall'altro lato molte mamme e molti papà sostengono invece che si tenda a "minimizzare" la cosa e che non solo in questo specifico caso la questione del tombino aperto poteva di fatto mettere in pericolo i piccoli utenti ma anche l'intero istituto non gode certo di ottima salute nè versa nelle condizioni pià adatte per ospitare bambini e operatori scolastici. "La scuola cade tutta a pezzi, il muro di cinta interno è rotto e ci sono tanti lavori da fare" ricorda T.C.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

Torna su
RomaToday è in caricamento