mercoledì, 26 novembre 13℃


Primavalle, Unione Inquilini: "No all'Imu per le case popolari"

L'Unione Inquilini di Roma Nord dice no all'Imu per le case popolari Ater. A ribadirlo con forza è il segretario dell'Unione Inquilini di Roma Massimo Pasquini. Di recente a Primavalle, vicino alla Posta, è apparso uno striscione in merito

Eleonora Giovinazzo 2 aprile 2012
6

L'Unione Inquilini di Roma Nord dice no all'Imu per le case popolari Ater. A ribadirlo con forza è il segretario dell'Unione Inquilini di Roma Massimo Pasquini. Di recente a Primavalle, vicino alla Posta, è apparso uno striscione in merito. "L'Ici - racconta Pasquini - era stata tolta per le case popolari un paio di anni fa, con il governo Berlusconi, in base ad un ragionamento logico. Gli affitti per quegli appartamenti vanno dai 7 euro (per chi ha la pensione sociale), ai 200 euro in base ad una legge regionale. Trattandosi di un intervento sociale - spiega Pasquini - che va a beneficio delle fasce più deboli, è assurdo che si faccia pagare l'Imu per le case popolari".

Pasquini spiega perché l'Imu graverebbe sull'Ater e sugli assegnatari. "Se l'Ater, proprietario delle case popolari, percepisce 50 euro al mese per un appartamento e gli vengono chiesti 300-400 euro di Imu, è evidente che sia un costo insostenibile. Questo avrebbe una ricaduta pesantissima anche sugli assegnatari, per due motivi: il primo è che ci sarebbero ancora meno risorse per le manutenzioni, e questo aumenterebbe il degrado; il secondo è che l'Ater sarebbe costretto a chiedere alla Regione di aumentare il canone di affitto per le case popolari".

Annuncio promozionale

Per questo è partita una petizione. "Per ora abbiamo raccolto 400 firme degli assegnatari contro l'Imu - continua Pasquini - e vogliamo chiedere al ministro Passera di abolire questa tassa sulle case popolari e comunali. La cosa strana - conclude Pasquini - è che il Comune chiederà l'Imu all'Ater e verserà il 50% delle entrate allo Stato: l'Ater in questo modo contribuirà a ridurre il debito dello Stato, ma non dovrebbe essere il contrario? Non dovrebbe essere lo Stato a dare più risorse alla Regione e all'Ater per fare più case popolari? In graduatoria a Roma per avere una casa popolare ci sono 35.000 famiglie. Un dato che la dice lunga sulla gravità della situazione".

Massimo Pasquini
Torrevecchia
case popolari
tasse

6 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Antonio

    Antonio Conosco più di una famiglia "meno abbiente" che non avrebbe nessun bisogno di una casa popolare. Che differenza c'è tra una giovane coppia che guadagna 2000euro in tutto dovendo pagare un mutuo di trent'anni e una giovane coppia che guadagna la stessa identica cifra, dovendo pagare solamente 100euro di affitto al mese in una casa popolare? Assolutamente nulla. In Italia la casa popolare è considerata una poprietà personale di chi la possiede (tramandata di padre in figlio) e invece lo stato dovrebbe ricordarsi che è di sua poprietà e che quindi dovrebbe essere assegnata a chi veramente ne ha necessità. I controlli non si fanno e quando si fanno sono una farsa, perchè esce sempre l'avvocato di turno che difende chi non ha proprio bisogno di essere difeso.

    il 4 aprile del 2012
    • Avatar anonimo di italo italiano

      italo italiano Pienamente d'accordo, proprio lì a Primavalle, andassero a fare un bel controllo a tappeto, all'alba, per verificare chi effettivamente abita gli appartamenti. Troverebbero fior fior di giovani lavoratori senza nessun diritto ad usufruire di questi immobili a questi prezzi!! Prima i controlli, poi le proposte...

      il 4 aprile del 2012
    • Avatar anonimo di Alessandro

      Alessandro Non poteva esistere commento più adeguato..sono pienamente d'accordo..

      il 4 aprile del 2012
  • Avatar anonimo di Alessandro

    Alessandro Io ho una casa di proprietà di 30 metri quadri che sarà di proprietà della Banca per i prossimi 25 anni, alla fine dei quali avrò restituito alla stessa 4 volte il prestito concessomi...perchè dovrei pagare l'IMU?!

    il 2 aprile del 2012
    • Avatar anonimo di francescaaa

      francescaaa daccordissimo con te, questi c'hanno già la fortuna di un affitto a bassissimo costo: lo facessero pagare agli inquilini l'IMU

      il 4 aprile del 2012
  • Avatar di paolino p

    paolino p Per lo stesso motivo allora io che ho una casa di prorpietà ma attualmente nonho lavoro, mi dovrei rifiutare di pagare l'IMU perchè non so dove prendere i soldi, fino a quando lo Stato mi darà un'occupazione ed uno stipendio....D'altrode lo dice anche la Costituzione che il lavoro è un diritto di ogni cittadino

    il 2 aprile del 2012