MonteMarioToday

Altro che riapertura, il parco del Pineto fa paura: “Degrado e baracche”

La denuncia della Lega: "Due mesi di lockdown non sono bastati per manutenzione"

Sul portale di Roma Capitale tra quelli evidenziati in verde e dunque “immediatamente accessibile”, ma le condizioni del Parco del Pineto, riaperto dopo il lockdown, non appaiono ottimali. 

Per uscire dal degrado il Comune invita i romani ad “avere pazienza” eppure  l’incuria del Pineto, il secondo parco per estensione dopo quello dell'Appia Antica, è annosa. Risale a ben prima della chiusura forzata per contenere i contagi da Coronavirus. 

Il Parco del Pineto nel degrado

Nemmeno queste settimane senza visitatori sono bastate per renderlo pienamente fruibile, gli sfalci solo a macchia di leopardo: dimenticate estremità e anfratti, negli anni passati teatro anche di crimini violenti

“All’interno del Parco del Pineto sussistono diversi accampamenti di fortuna, piccole baraccopoli a cielo aperto dove vivono sbandati di ogni sorta. L’area circostante versa in uno stato di degrado e totale abbandono, erbe infestanti altissime, sporcizia e rifiuti ovunque” – denuncia a margine di un sopralluogo nell’area il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini

“Uno scenario reso ancor più imbarazzante da alcuni cartelli posti all’ingresso principale dove è stato stilato un elenco di interventi da effettuare non da parte della giunta capitolina, bensì ad opera di volenterosi cittadini, pronti – aggiunge il coordinatore della Lega in XIII, Angelo Belli - ad autotassarsi pur di far tornare il parco pulito”. 

I parchi di Roma in sofferenza: "Ennesimo fallimento di Raggi"

Un capitolo, quello del verde, in sofferenza tra carenza di operatori e ditte private appaltatrici ferme durante il lockdown. Così la promessa della Sindaca Raggi di riaprire i parchi “più belli e sicuri” si rivela in parte disattesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Registriamo l'ennesimo fallimento della sindaca Raggi incapace di salvaguardare i pochi polmoni verdi ancora in essere nella Capitale e che nemmeno durante il lockdown quando poteva approfittare nel risolvere alcune criticità, è riuscita a cambiare il volto a questa città. Pensiamo soprattutto ai bambini della zona – incalzano Giannini e Belli - rinchiusi in casa per 60 giorni e che oggi, anzichè godere di spazi ricreativi curati, sono costretti per colpa di questa sindaca a vedersi negato questo diritto". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento