MonteMarioToday

Mamme pasticcere per un giorno: il mercatino dei dolci per sistemare l'Oasi della scuola

L'iniziativa delle famiglie dell'IC Octavia in Municipio XIV: "Serve sforzo comune per restituire giardino ai nostri figli"

Ricette sfiziose, grandi classici, fantasia e un grande spirito di iniziativa: così le mamme di Ottavia, con pure qualche papà ad accettare la sfida, si sono messe ai fornelli per realizzare dolci e torte da vendere al mercatino organizzato all'Istituto Comprensivo Octavia nel Municipio XIV.

Il mercatino dei dolci per risanare il giardino della scuola

Un'iniziativa fortemente voluta dalle famiglie, con l'appoggio della scuola, per raccogliere i fondi necessari alla completa sistemazione dell'Oasi: il giardino del plesso Bertolotti in completo stato di abbandono. 

Un parco con tanto di percorsi sensoriali ad oggi inutilizzabile, soffocato dall'incuria e dalla manutenzione inesistente: uno spazio esterno nato come vero e proprio vanto della didattica ma caduto in disgrazia tanto da essere inaccessibile. 

Una "perla" perduta che però genitori e istituto rivendicano. Pochi i fondi a disposizione, così a tentare di far rinascere l'amata Oasi ci pensano le famiglie: circa 2mila euro quelli che servirebbero per una prima sistemazione che renda almeno accessibile lo spazio.

Oltre mille euro raccolti

Un traguardo più vicino dopo il grande successo del mercatino dei dolci: 1.140,59 euro quelli raccolti da mamme, papà e nonne nelle vesti di pasticceri e mercanti per un giorno. 

"Ringrazio tutti i genitori che hanno creduto e voluto questa iniziativa e che tra preparativi, allestimento, divulgazione e acquisto hanno dimostrato di voler far parte di una realtà scolastica viva pronti a sostenere e a scendere in campo per una giusta causa. Un mio personale ringraziamento va alle mamme Fesferica Luzzi, Sabrina Fioravanti, Romina Moscarelli e Monia Belli per aver garantito oggi la loro presenza per la vendita dei prodotti preparati. Un sentito grazie alla Dirigente e a tutti i suoi collaboratori che hanno autorizzato e sostenuto l’iniziativa. Oggi - ha scritto Emanuele Donno del Consiglio di Istituto - abbiamo dimostrato di potercela fare tutti insieme". 

Un primo lungo passo verso l'obiettivo dunque: "Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto. L'Oasi è un giardino fondamentale per il benessere scolastico dei nostri figli. Ci auguriamo che il nostro impegno possa fare da sprone anche alle istituzioni che comunque, nonostante la penuria di risorse, si sono sempre mostrate disponibili e aperte nei nostri confronti" - ha commentato ai microfoni di RomaToday Romina, una delle mamme promotrici dell'iniziativa. 

E l'azione di genitori e scuola per far rivivere l'Oasi dell'Octavia non si ferma al mercatino dei dolci, già in fase di programmazione le prossime iniziative tra giornate di decoro partecipato, sistemazioni fai da te e nuove originali raccolte fondi: "Poi sicuramente - sono fiduciosi i genitori - i nostri piccoli potranno scorrazzare nuovamente nell’area esterna 'Oasi'."
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Ama, finisce l'era Bagnacani: Raggi cambia per la quarta volta i vertici dell'azienda

  • Cronaca

    Manuel Bortuzzo: la forza di non arrendersi mai, inizia la riabilitazione. Il video messaggio

  • Politica

    Occupazioni, iniziato il 'trasloco' delle famiglie di via Carlo Felice

  • Cronaca

    Ciampino: tragedia sul lavoro, si ribalta con il bobcat. Morto un uomo

I più letti della settimana

  • Strade chiuse e bus deviati: il 14 febbraio attesi 5000 gilet arancioni. In serata la Lazio in Europa League

  • Il Treno della Neve: da Roma a Roccaraso in carrozze d'epoca

  • Roma, strade chiuse e bus deviati sabato 16 e domenica 17 febbraio: tutte le informazioni

  • Tragedia a San Giovanni: precipita dal sesto piano, morta 17enne

  • Bambina di 22 mesi in ospedale con traumi alla testa, è grave. Arrestato il compagno della madre

  • Bambina picchiata dal compagno della madre: morsi e ferite alla testa, resta in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento