MonteMarioToday

Palmarola, il depuratore è saturo ma il Comune continua a rilasciare permessi

"Da anni ACEA non rilascia più i permessi per gli allacci alle fogne, il Comune invece continua a dare l'ok a nuove costruzioni. La protesta dei cittadini tra sanatorie, blocchi burocratici e niente abitabilità

Il Depuratore fognario di Palmarola è ormai saturo e per questo l'ACEA, che gestisce ed è responsabile dell'impianto, dal 2010 non rilascia più
i permessi per effettuare i nuovi allacci alla rete fognaria pubblica. Nonostante questo, però, il Comune di Roma continua a concedere permessi per nuove costruzioni con la conseguenza che i richiedenti, sebbene ottenuto l'ok dal Comune, si ritrovano comunque nella impossibilità di richiedere le successive certificazioni di abitabilità degli immobili in oggetto, vedendone poi bloccati tutti i collaudi e i successivi passaggi burocratici.

"Con la grande crescita urbanistica e demografica registrata nel corso degli ultimi anni in questo quartiere come in tutta Roma Nord, il depuratore di Palmarola (quello situato in via Casal del Marmo, per intenderci) non è ormai più sufficiente a ricevere nuovi allacci". A lanciare l'allarme sono gli stessi cittadini, sollevata da tempo questa questione e non ancora rilevata a loro dire alcuna azione risolutiva da parte degli organi competenti. "Fino ad oggi il Comune non ha fatto nulla per affrontare il problema, per quanto ne sia al corrente già da diversi anni", continuano i residenti in protesta.

Quello che questi cittadini vorrebbero è infatti un ampliamento del depuratore, adeguato e sufficientemente idoneo tale da servire così tutti gli utenti aventi diritto. Ma la domanda che prima ancora si pongono è come sia possibile che il Comune di Roma continui in ogni caso a rilasciare tali permessi di costruzione sebbene consapevole della situazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Due anni di giunta Raggi: le pagelle degli assessori

  • Incidenti stradali

    Incidente a Castel Porziano: cade dallo scooter e finisce travolto da un'auto, morto 36enne

  • Cronaca

    La truffa del finto parlamentare: così tre romani hanno rubato 20.000 euro a padre e figlio

  • Politica

    River, il Campidoglio se ne lava le mani e distrugge le casette. I rom: "Trattati come animali"

I più letti della settimana

  • Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

  • I romani e il trasporto pubblico: viva la metro, ma diminuiamo le attese

  • Prenestina: provoca incidente, ferisce due bimbe e scappa a piedi. Rintracciato pirata della strada

Torna su
RomaToday è in caricamento