MonteMarioToday

Ipogeo degli Ottavi, il semaforo pedonale è ancora spento

Prima gli annunci, poi il buio

Il semaforo pedonale in via Ipogeo degli Ottavi

Linda Meleo, assessora capitolina alla Mobilità, a febbraio ne aveva annunciato l’installazione. A seguire, una gettata di commenti festanti per un intervento atteso da anni. Ma a oggi, 5 giugno, il semaforo pedonale di via Ipogeo degli Ottavi, Municipio XIV, è ancora spento. 

Semaforo pedonale spento in via Ipogeo degli Ottavi

Le condivisioni e i like su Facebook non sono bastati, perché il passaggio conclusivo non è stato ultimato. Il semaforo pedonale, difatti, non fa luce. Secondo quanto riferito dalla stessa Meleo, le caratteristiche dell’impianto hanno in dote lanterne a led, due segnali luminosi di attraversamento e di segnalazione acustica per non vedenti. A ciò aveva aggiunto: “Per aumentare la sicurezza saranno allargati i marciapiedi in corrispondenza dell’incrocio. Andiamo avanti, passo dopo passo, per rendere più sicure le strade della nostra Capitale”.

Sicurezza in via Ipogeo degli Ottavi

A ben vedere, però, da queste parti siamo al punto di stallo. Alfredo Campagna, minisindaco di Monte Mario, nel dettaglio parlava di “un intervento reso possibile dal lavoro della giunta municipale in sinergia con l'assessorato alla Mobilità di Roma Capitale” capace di consentire “l’attraversamento in piena sicurezza su un tratto di strada particolarmente pericoloso ad alta incidentalità”.

ipogeo degli ottavi-4

L'interpellanza di Stefano Oddo

Per smuovere le acque, il consigliere del Gruppo Misto, Stefano Oddo, ha presentato un’interpellanza nella quale si è rivolto a Campagna, chiedendogli di emettere un’ordinanza per garantire la sicurezza dei cittadini. In che modo? Impegnando gli uffici preposti ad accelerare le procedure per sbrogliare la matassa burocratica. Dall’Amministrazione, a sua volta, è stato riferito che si è in attesa dell’allaccio alla rete pubblica. Quindi, dopo i proverbiali tempi tecnici, sarà messa la parola fine.

Incidenti in via Ipogeo degli Ottavi

Il semaforo pedonale ha da un lato alcune attività commerciali e dall’altro le case popolari Erp (Edilizia residenziale pubblica) del Comune. Il tratto di strada interessato ha registrato nel tempo non pochi incidenti. Nel 2015 una ragazzina di 13 anni venne investita da un’auto e alcuni cittadini, per protesta, bloccarono la carreggiata con i cassonetti dell’immondizia. Nell’ottobre 2017 una vettura si ribaltò e per fortuna non ci furono feriti. I residenti hanno sempre lamentato una mancanza di sicurezza e, allo stesso tempo, hanno invocato accorgimenti utili per porre un limite all’alta velocità delle auto. Su Facebook, a tal proposito, è stata creata la pagina ‘Vogliamo i dossi su via Ipogeo degli Ottavi’. Che non è andata troppo per le lunghe: “La strada è pericolosa, viene attraversata da anziani e bambini. La notte non è sicura, si sentono automobile andare a tutto gas. È un problema che c’è da tempo ma deve essere risolto”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Casilina, il prelievo al bancomat diventa un incubo. Il racconto: "Prima il coltello alla gola, poi la rapina"

  • Politica

    Occupazioni, si lavora a nuova lista di sgomberi. Movimenti in piazza: "Ci difenderemo"

  • Serpentara-Fidene

    I rifiuti restano nel TMB Salario, personale trasferito. I sindacati: "Ama ammette rischi salute"

  • Corviale

    A Corviale passo importante verso il chilometro verde: si parte con la liberazione del quarto piano

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

  • Cinecittà est: 22enne trovata morta nel bagno di un bar

Torna su
RomaToday è in caricamento