MonteMarioToday

Ladri di rame rubano 18 metri di cavi elettrici dal generatore di un cantiere

Bloccato uno dei predoni i complici sono riusciti a far perdere le loro tracce

I cavi elettrici recuperati dai carabinieri a Torresina

Era riuscito ad entrare, insieme a due complici, all’interno di un cantiere edile di un palazzo in costruzione in via Casale del Fico a Torresina, dove, armato di tronchese, è riuscito a staccare da un generatore di corrente 18 metri di cavi elettrici.

In breve tempo, i predoni di oro rosso erano già riusciti ad accatastarne circa 40 chili, ma non avevano fatto i conti con i Carabinieri della Stazione di Roma Monte Mario che, in transito in quel momento, hanno notato gli strani movimenti all’interno del cantiere e sono intervenuti.

Ladro rame Torresina 3-2

Arrivati sul posto, i militari sono riusciti a bloccare uno dei ladri, un cittadino bosniaco di 54 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata.

I complici sono riusciti a far perdere le loro tracce abbandonando frettolosamente a terra gli attrezzi e il prezioso carico di rame.

La refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario dell’impresa edile, mentre il malvivente, al termine del rito direttissimo è stato rinchiuso nel carcere di Rebibbia. Dovrà scontare 1 anno e 4 mesi per il reato di furto aggravato in concorso.

Ladro rame Torresina 1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento