MonteMarioToday

Protezione civile, pronte quindici aree di emergenza nel Municipio XIV

L’assessore Menna: “Al via la campagna di informazione sul tema della sicurezza”

Indicati i punti delle aree d'emergenza nel Municipio XIV (foto di archivio)

Da Tragliatella al Quartaccio, passando per la Balduina e Selva Nera. Il Municipio XIV, guidato dal presidente Alfredo Campagna, ha implementato il numero di aree di emergenza di protezione civile presenti nel territorio. “Adesso sono quindici rispetto alle precedenti tre” ha commentato Michele Menna, assessore locale alla Sicurezza “con l'intervento dell'ufficio tecnico procederemo ad attrezzare le aree con l’opportuna segnaletica. Inoltre verrà distribuito materiale informativo ai cittadini”.

Cosa sono le aree di emergenza

Le aree di emergenze indicate dall’Amministrazione pentastellata, in sostanza, sono punti di prima accoglienza che i cittadini possono raggiungere attraverso un percorso sicuro in casi di calamità naturali. Per esempio, se dovesse avere luogo una nevicata, questi saranno luoghi stabiliti per reperire approvvigionamenti. Stesso dicasi in situazioni di emergenza d’acqua dove è richiesta la presenza di autobotti, che andranno a posizionarsi in una delle quindici postazioni indicate.

Le palestre per le emergenze

“Presto avremo a disposizione due palestre (una a Selva Candida e l’altra a Torrevecchia, ndr) da destinare a luogo di ricovero di emergenza – ha continuato Menna –  voglio ricordare che è operativo il piano di emergenza neve e stiamo lavorando per un piano di emergenza generale del Municipio XIV. Le aree in esame, sia chiaro, verranno utilizzate per un breve lasso di tempo: saranno utili alla popolazione per ricevere informazioni e beni di conforto”.

Le quindici aree di emergenza

Le quindici aree sono state localizzate alla Balduina (via Alfredo Serranti e largo Caduti della Croce), al Trionfale (piazza Igea), parco del Pineto (via Vittorio Montiglio), a Primavalle (parco di via Alessio Ascalesi e largo Carlo Sacconi), al Quartaccio (via Andersen), a Torrevecchia (via Sebastiano Vinci, incrocio via Carlo Livi), a Ottavia (parcheggio stazione Fl3 Ipogeo degli Ottavi), a Selva Nera (piazza Ines Bedeschi), a Palmarola (via della Palmarola, incrocio via Mezzoldo), a Lucchina (via Vivi Gioi, incrocio via Luisa Spagnoli), nel parcheggio di Torresina, in via della Storta vicino all’incrocio con via della Traversella, a Tragliatella (incrocio via San Angelo Romano).

La campagna di informazione

L’Amministrazione a Cinque Stelle di Monte Mario, inoltre, ha intenzione di avviare un campagna di sensibilizzazione sul tema della sicurezza. In primis, con la distribuzione di volantini, dove saranno indicate le spiegazioni utili relative alle aree di emergenza. Non solo: come annunciato dall’assessore Menna a RomaToday, saranno in programma esercitazioni nelle scuole e verranno allestiti incontri pubblici ad hoc. L’obiettivo è uno. E a evidenziarlo è proprio l’esponente dell’esecutivo: “I cittadini dovranno essere informati sulla prevenzione e sui compiti della protezione civile, perché ancora si fa confusione sull’argomento. È necessaria una maggiore consapevolezza da parte di tutti e bisogna sapere come bisogna comportarsi durante determinate situazioni, per evitare che il panico prenda il sopravvento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Sfratti, Marina e i suoi 4 figli da oggi sono per strada: "Il Comune non paga più il buono casa"

  • Smarrita a 4 anni alla stazione Termini: rintracciata dalla polizia e riaffidata ai genitori

Torna su
RomaToday è in caricamento