MonteMarioToday

Termosifoni a singhiozzo e aule gelide, protestano gli studenti del Fermi: "Virgì datte da fa"

La mobilitazione dei ragazzi dell'istituto di via Trionfale arriva sotto la sede della Città Metropolitana

Prima la caldaia in blocco, poi i termosifoni spenti a causa di un tubo ghiacciato: il rientro a scuola dalle vacanze di Natale per gli studenti dell'ITIS Enrico Fermi di via Trionfale è stato da incubo, anzi "da brividi". 

Classi gelide, corridoi e bagni con temperature proibitive tanto che qualcuno per alcuni giorni, quelli di gelo totale, ha preferito rimanere a casa. 

Classi fredde all'ITIS Fermi

Una situazione che al Fermi va avanti da metà novembre, da quando l'impianto è stato messo in funzione per affrontare l'inverno. A nulla però sono servite le numerose segnalazioni e i solleciti, quasi quotidiani, della scuola: per gran parte degli studenti del Fermi il freddo è una costante.  

Così in via Trionfale è montata la protesta. Oltre alla questione termosifoni anche altri gli elementi di disagio, come servizi igienici scarsi e impalcature mai rimosse, lamentati dai ragazzi che questa mattina hanno deciso di andare a protestare sotto la sede della Città Metropolitana. 

Lo striscione: "Virgì datte da fa"

Oltre 100 gli studenti che si sono mossi da via Trionfale: "Virgì datte da fa. Il Fermi s'è rotto il c***" - il grande e colorito striscione che ha aperto la mobilitazione. 

"Nei tre padiglioni che ospitano gli studenti capita spesso che i termosifoni siano spenti, tiepidi o che addirittura inizino a funzionare dopo le 11, troppo tardi perchè l'edificio si scaldi. La scuola è sempre stata dalla nostra parte, ogni giorno per rispondere alle nostre difficoltà dalla presidenza sono partite telefonate e solleciti: nulla però è cambiato. Così dopo settimane di disagi  questa mattina abbiamo deciso di andare a protestare in Città Metropolitana" - ha detto a RomaToday Gianluca Grossi, uno dei quattro rappresentanti degli studenti dell'ITIS Fermi.

"In via IV novembre abbiamo trovato tutte persone disponibili e aperte al dialogo: abbiamo fatto presente anche come nella nostra scuola i servizi igienici siano insufficienti e precari, visto che alcuni bagni sono in ristrutturazione da tempo e di questi lavori non si veda ancora la fine. Stessa situazione per la rimozione delle impalcature nel padiglione C". 

Una protesta che ha portato la questione Fermi nell'agenda della Città Metropolitana: fissato per fine mese un nuovo incontro con i rappresentanti degli studenti. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • comunque bello striscione (quello in primo piano).. davvero ricco di contenuti e degno di nota d'una generazione che cresce verso il confronto sociale ed integrativo...

    • Il problema è la classe dirigente, non certo questi ragazzi. Con i cialtroni che (non) governano Roma che discorsi vuoi fare?

    • Confronto sociale non ci può essere perché in questo paese non cè giustizia sociale...comunque dal tuo commento si evince si che non hai figli che frequentano scuole superiori... A volte è meglio tacere che dire s.....

    • il confronto sociale si fa in un paese dove cè giustizia sociale..cosa che manca in questo paese..ma visto che forse tu non hai figli che vanno a scuola non sai nemmeno di cosa stiamo parlando......prima di sparare cazzate informati

    • Manco le palle di scrivere la parolaccia

  • seee allora state freschi...

  • E allora il PD?

    • sono i ragazzetti con lo zainetto da 500 euro

      • Tu sei ancora più stupido di cycom, e non è facile...

      • E quindi? Invidioso forse? O glielo hai comprato tu!!!!!!

      • ammazza manco fossero P Quadro...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio in via Collatina vecchia, brucia discarica abusiva: a Roma est fumo nero e allarme per l'odore acre

  • Politica

    25 aprile: per Raggi applausi e fischi al corteo Anpi. "Buffona, sgombera CasaPound"

  • Incidenti stradali

    Incidenti stradali: due morti in un'ora, le tragedie a Centocelle e San Giovanni

  • Cronaca

    Centocelle, in fiamme 'La Pecora Elettrica'. Il quartiere abbraccia la libreria simbolo: "Risorgerà"

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • 25 aprile a Roma: strade chiuse e bus deviati per il giorno della Liberazione

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Marco Vannini, l'omicidio del giovane di Ladispoli in uno speciale de Le Iene. On line c'è chi rimorchia con la sua foto

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento