MonteMario Today

Parco ciclopedonale Monte Ciocci-Monte Mario, una corsa nel degrado

Cestini pieni, bottiglie sparse ovunque, erba alta. Questa la cartolina spedita nel weekend natalizio. Accorinti (FdI) ha protocollato un'interrogazione: "Subito la bonifica"

Uno scorcio della pista ciclopedonale (foto Facebook di Fulvio Accorinti)

Cestini pieni, bottiglie accatastate, sporcizia. Questa la cartolina spedita nel weekend di Natale dal parco lineare Monte Ciocci-Monte Mario (Municipio XIV). Le segnalazioni del degrado sono approdate anche su Facebook, scatenando le inevitabili polemiche.

Gli scatti hanno riguardato, per esempio, i punti all’altezza delle stazioni Balduina e Appiano. L’ex assessore Ivan Errani ha detto “la pista fa schifo come non mai” mentre il consigliere del Pd Julian Colabello, commentando una fotografia, ha paragonato un cestino colmo di rifiuti a “l'albero di natale dell'Amministrazione Raggi/Campagna. Tutto materiale di recupero, addobbato dagli avventori del parco lineare e a costo zero. Un po' come la manutenzione”.

Indignazione è arrivata anche dal versante del centrodestra. Proprio oggi, 27 dicembre, Fulvio Accorinti (Fratelli d’Italia) ha protocollato un’interrogazione indirizzata al minisindaco, Alfredo Campagna e all’assessora all’Ambiente, Valeria Pulieri.

“C’è immondizia varia mista a fogliame in diversi punti – ha spiegato Accorinti – inoltre sono evidenti gli angoli delle aree a verde non sfalciate, con crescita fuori controllo di canne ed erbaccia varia. In più sono numerosi i tratti consumati nello strato superficiale, con seri rischi per l'incolumità dei ciclisti”. 

“Questo parco ciclopedonale – ha scritto Accorinti nel documento – con la sua gestione al momento è in carico al Municipio XIV e, a quanto ci risulta, nessuna struttura di Roma Capitale e delle proprie aziende di servizi ha competenza diretta per assicurare manutenzione e pulizia”.

Immediata, quindi, la richiesta di una bonifica e di un ripristino “di condizioni igieniche più idonee”. Con la speranza che qualcosa si muova “dopo il caos e la superficialità degli ultimi anni nella gestione del parco” e a seguito di un’apertura “senza alcun collaudo – ha terminato il consigliere di FdI – con la conseguente presa in carico della pista da parte dell’Amministrazione comunale”.

A picchiare duro, sempre per FdI, sono stati anche Fabrizio Ghera, capogruppo in Campidoglio, i componente dell’esecutivo romano Federico Guidi e Lavinia Mennuni, Mauro Ferri e Elisabetta Vinci, rispettivamente consigliere ed esponente nel Municipio XIV. In una nota, infatti, hanno sottolineato “una situazione indecorosa, che costringe gli utenti a passeggiare tra i rifiuti e i ciclisti a evitare bottiglie e cartoni”. 

Ci chiediamo cosa stia facendo il Municipio  XIV a guida 5 Stelle, dal momento che la manutenzione ordinaria della pista è per l'appunto in carico al municipio competente per territorio – hanno notato – chiediamo pertanto al presidente Campagna un intervento immediato per garantire la pulizia della pista e lo svuotamento dei cestini. Riteniamo che un percorso così bello e così frequentato debba avere dalle Amministrazioni comunali e municipali le attenzioni che merita. A questo proposito – hanno rivelato – FdI ha chiesto tramite appositi ordini del giorno al bilancio comunale, in preparazione in queste settimane, che vengano stanziate risorse adeguate per garantire pulizia e manutenzione, risolvendo possibilmente anche l'annoso problema del mancato collaudo che, dal 2014, richiama la responsabilità della giunta Marino per un'apertura del parco priva degli adempimenti di legge”.

Da ultimo – hanno concluso –  oltre a sollecitare il prolungamento della pista e un intervento di pulizia straordinaria, chiediamo alla giunta Raggi di verificare, al fine di garantire in via continuativa la pulizia della pista, che Ama prenda in carico il percorso ciclo pedonale, integrando il contratto di servizio che lega Roma Capitale all’Azienda”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ai tempi di Alemanno questo parco era perfetto, queste situazioni dovrebb ero farci riflettere.

  • Si ma di chi é la colpa di tutto quello schifo? A Roma ci vorrebbe un esercito di operatori ecologici per quanto schifo lascia in giro tutta la gente. Fin quando non saranno puniti severamente tutte le persone che sporcano, é inutile pulire.

Notizie di oggi

  • Politica

    Va al bar e non timbra il cartellino: licenziata dipendente comunale. Il legale: "Stava male"

  • Economia

    Tiburtina, Tibus lancia la sua sfida: "Ecco come rivoluzioneremo l'area della stazione"

  • Incidenti stradali

    Ostiense: investito in via Laodicea, grave bambino di 7 anni

  • Monteverde

    Municipio 12, trema il Consiglio: il presidente Di Camillo perde la maggioranza  

I più letti della settimana

  • Parco lineare Monte Ciocci-Monte Mario, aperto il tratto Gemelli-Balduina

  • "Dammi un altro whisky", al rifiuto schiaffeggiano le bariste e danneggiano il locale

  • Forte Trionfale, il minisindaco tira le orecchie all'Urban Center: bagarre a Monte Mario

  • Torrevecchia, esplode tubatura dell'acqua: traffico deviato

  • Selva Nera, ponticello pedonale chiuso da due mesi: disagi per raggiungere il bus

  • Valle dell'Inferno, il muro della Casa del Popolo è pericolante. Il M5S diserta la Commissione

Torna su
RomaToday è in caricamento