MonteMario Today

Emergenza casa, l'occupazione del Municipio dura otto ore: applausi e veleni

La memoria di giunta: per ora stop agli sfratti. Fari (Federcasa) ringrazia Campagna. Forza Nuova grida a una sua vittoria. Barletta: "Incapacità di fermare estremisti di destra"

Uno degli striscioni apparsi in via Battistini

Dalle 10 alle 18 passate. Il Municipio XIV, per più di otto ore, ieri 9 dicembre è stato occupato da alcuni residenti del Caat (Centro di assistenza abitativa temporanea) di Torrevecchia. Una protesta maturata nelle ultime ore, dopo aver ricevuto le lettere nelle quali veniva annunciato che avrebbero dovuto lasciare le proprie residenze. 

Verso dove? Altri lidi: via Tineo, via di Val Cannuta, via Campo Farnia, Casal Lombroso. Alloggi, questi, ritenuti “vergognosi” e “in condizioni penose”. A dare manforte, le foto che hanno iniziato a circolare in cui sono comparse blatte sul pavimento e cucine ‘incerottate’. Immagini che - a detta di Fabiana Fari (Federcasa) - “il minisindaco Alfredo Campagna conosceva. Per questo ha fatto di tutto per risolvere la situazione”. 

L’occupazione ha prima riguardato il secondo piano di via Battistini. Poi il terzo. All’esterno, a controllare, i vigili e gli agenti della polizia di Stato. “Tutto si è svolto in tranquillità” ha precisato Fari “gli animi sono rimasti sereni”. Eppure non sono passati inosservati gli striscioni con scritto “Raggi sindaca dei rom” e “Roma ai romani, case agli italiani”. 

Qualcuno è andato a prendere un po’ di pizza (bisognava pur mangiare) mentre gli altri (presenti anche dei bambini) non hanno abbandonato il loro posto. Fino alle 18,20 quando è cominciata la girandola di messaggi WhatsApp: “Arrivata ora la memoria di giunta”.

Il documento, come sottolineato su Facebook dalla sindaca Virginia Raggi, “prevede la riapertura dei termini per la concessione del Buono Casa, per procedere verso la totale chiusura dei Caat”. Inoltre ha indicato: “Come per i cosiddetti residence, anche sulle altre questioni riguardanti l’assistenza alloggiativa ci muoveremo su direttrici molto chiare: garantire una casa dignitosa a chi ne ha diritto, tutelare le fragilità sociali e ristabilire la legalità contro la prepotenza di chi non ha titolo per usufruire del sostegno pubblico”.

Ringrazio ancora il presidente del Municipio XIV, Campagna – ha aggiunto Fari – che si è reso disponibile in tutto. E lo ha fatto dal primo momento. Non a caso, già a ottobre un suo intervento aveva scongiurato gli sfratti da Torrevecchia. Poteva benissimo far sgomberare la sede dell’Ente, invece ha voluto ascoltare le rimostranze dei cittadini. Udire le problematiche delle famiglie è fondamentale. E questa Amministrazione lo sta facendo”. 

Il minisindaco, da par sua, ha scritto sul social network: “Garantire una casa dignitosa a chi ne ha diritto, tutelare le fragilità sociali e ristabilire la legalità contro la prepotenza di chi non ha titolo per usufruire del sostegno pubblico”. 

La faccenda, però, non è finita qui. Perché all’occupazione hanno partecipato anche esponenti di Forza Nuova che, sui canali social, hanno parlato di una propria vittoria, puntualizzando: “Il Comune blocca gli sfratti”. Messaggi, questi, altamente indigesti in casa Pd. 

In tal senso, è intervenuto il Valerio Barletta, che a Roma Today ha commentato: “A nome del Partito democratico condanno le modalità con cui è stata messa in scena l’iniziativa di ieri. È stata evidente l’incapacità del Municipio di contrastare l’occupazione di estremisti di destra, che ha rischiato di mettere in crisi il lavoro degli uffici. L’occupazione del piano della Direzione è una cosa grave, inammissibile”. In più ha evidenziato: “Mi fa riflettere questo asse tra la presidenza a 5 Stelle e gruppi di estrema destra che fanno leva sui disagi dei cittadini e che sono slegati dai movimenti storici di lotta per la casa. Peraltro, sugli alloggi di via Cardinale Celso Costantini l’Amministrazione avrebbe dovuto posarci gli occhi già da tempo”.

Barletta, infine, ha voluto esprimere il proprio parere sulle parole di Alessio Costantini, responsabile romano di Forza Nuova, il quale ha ammesso: “In seguito alla mobilitazione di oggi (ieri, ndr) il Comune ha emanato una memoria di giunta, con la quale ha sospeso temporaneamente i trasferimenti coattivi dai residence romani anche per coloro che non hanno sottoscritto il bonus casa”.  Così l’ex minisindaco: “Mi auguro che Virginia Raggi prenda le distanze da questo intervento, sennò qui passa il messaggio di una Amministrazione schiava degli estremismi di destra”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Roma e Lazio nella morsa di caldo e siccità: "Un dramma per l'agricoltura"

    • Politica

      Elezioni amministrative 2017: al ballottaggio sette comuni in provincia di Roma

    • Cronaca

      Poliziotto ricoverato allo Spallanzani: "E' meningite". Paura tra i colleghi

    • Monteverde

      Centro islamico al posto di storico ristorante: tra "scherzo" e realtà, un cartello apre la polemica

    I più letti della settimana

    • Patto tra romani e ndranghetisti, scoperto traffico di droga: 587 chili di cocaina sequestrati

    • Primavalle, il parco Dominique Green tirato a lucido dagli americani

    • Piazza Thouar, smantellata struttura prefabbricata: varco tappato con il cassonetto

    • Monte Mario, blitz nel mercatino abusivo della baraccopoli di via Lombroso

    • Nemo, un "Festival di tutti e di nessuno" per rilanciare Monte Ciocci

    • Monte Mario, giardino Massimo Urbani: inaugurato a maggio è già nel degrado

    Torna su
    RomaToday è in caricamento