MonteMarioToday

Via Battistini discarica a cielo aperto: 3mila firme per chiedere telecamere e controlli

Accanto all'isola ecologica di Ama lo sversamento illecito di rifiuti, residenti sul piede di guerra: "Danno ecologico e ambientale"

Una discarica a cielo aperto proprio accanto all'isola ecologica: così è ridotta via Mattia Battistini, la grande arteria del Municipio XIV. 
Accanto al centro di raccolta Ama zozzoni e incivili, soprattutto nel cuore della notte, continuano a sversare di tutto: materassi, vecchi mobili, abiti, scarpe, scatoloni e calcinacci. 

Battistini: discarica accanto all'isola ecologica

Uno scenario degrante più volte denunciato dai residenti di quella parte della città che, per combattere quel panorama dell'orrore e il mancato rispetto dell'ambiente, hanno deciso di presentare una petizione alla Sindaca Raggi

"I cittadini residenti in via Mattia Battistini stanchi da diversi anni, visto il ripetersi specie in orari notturni di alcuni comportamenti poco  corretti da parte di alcuni residenti, segnalano la presenza di sacchi della spazzatura, ma anche di mobili, elettrodomestici abbandonati lungo le strade e marciapiedi  adiacenti  l'isola ecologic di via Mattia Battistini. E' un fenomeno purtroppo sempre presente con conseguenze di degrado ambientale" - denunciano gli abitanti di via Battistini nel testo della raccolta firme. 

3mila firme per chiedere telecamere e controlli

Un intervento urgente per risolvere il problema quanto chiesto al Comune. Una questione, quella della discarica di via Mattia Battistini, molto sentita tanto da coinvolgere un gran numero di residenti. 

"Abbiamo raccolto più di 3000 firme in tutta la via" - esulta Valeria Marche, promotrice insieme ad Ugo Geloso, della petizione. La seconda dopo quella relativa alla bonifica del canneto discarica su cui affacciava la scuola Ulderico Sacchetto.

In via Battistini "danno ambientale e sanitario"

"Oltre al danno ambientale e sanitario - scrivono gli abitanti di Battistini - sussiste anche quello economico,in quanto Ama deve affrontare  i costi  per intervenire per la rimozione dei rifiuti,c osti  che poi si riversano sui cittadini attraverso i tributi". 

Tra le richieste avanzate: l'intensificazione delle attività  di controllo dei marciapiedi e strade adiacenti l'isola ecologica e l'installazione di almeno 4 videocamere all'esterno del centro di raccolta Ama affinchè la vita di zozzoni e incivili da quelle parti risulti più che complicata. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento