MonteMarioToday

Chiude la Galleria Giovanni XXIII: 3 settimane per illuminare il tunnel, traffico di Roma nord a rischio caos

Ancora lavori sull'impianto di illuminazione: dal 13 aprile al 6 maggio stop al transito delle auto in un tratto a salire verso Pineta Sacchetti

Chiude Galleria Giovanni XXIII. Nel tunnel di Roma Nord, già interdetto al traffico la scorsa estate, si replicano i lavori per la ricostruzione dell’impianto di illuminazione con adeguamento alle nuove normative previste per le gallerie veicolari. 

Chiude Galleria Giovanni XXIII

Galleria Giovanni XXIII sarà chiusa nel tratto tra via Mario Fani e via Trionfale, in direzione Pineta Sacchetti, da sabato 13 aprile fino a lunedì 6 maggio. 

Tre settimane in cui per chi viaggia verso Gemelli e Trionfale sarà obbligatoria l'uscita in via Mario Fani, oltre che il rispetto del limite di 40 km/h imposto all'intersezione con via del Foro Italico e con via Antonino di San Giuliano.

Sempre sullo stesso tracciato si procederà a rilento tra via del Foro Italico e via Mario Fani, interessato da un restringimento della carreggiata: il transito veicolare, come previsto dal Codice della Strada, dovrà essere infatti canalizzato. 

Lavori Galleria Giovanni XXIII: rischio traffico in tilt

Lavori necessari che rischiano però di far piombare tutta Roma Nord nel caos più totale: l'imbuto di tre settimane sotto alla Galleria Giovanni XXIII, arteria nevralgica per l'intero quadrante, potrebbe infatti creare lunghe code e caos. Quasi un mese di passione per gli automobilisti in transito in zona. 

"L'intervento rientra nel più ampio progetto di messa in sicurezza della Galleria Giovanni XXIII finanziato lo scorso anno da Roma Capitale. I lavori prevedono la ricostruzione e messa a norma dell’impianto di illuminazione con adeguamento alle nuove normative previste per le gallerie e successiva installazione di nuove lampade a tecnologia LED" - ha scritto in una nota il consigliere del M5s in Municipio XIV, Alessandro Volpi

Galleria Giovanni XXIII più illuminata e sicura

"Come è noto l'impianto elettrico della galleria non era mai stato collaudato, la mancata messa a norma ha causato negli anni un progressivo decadimento delle condizioni dell'impianto e quindi la mancanza di una corretta illuminazione. Questi lavori - ha aggiunto - garantiranno alla cittadinanza una migliore visibilità all'interno e una conseguente maggiore sicurezza". 

Dunque per i romani pazienza e nervi saldi nel traffico per quasi un mese, poi Galleria Giovanni XXIII, nel tratto sottoposto a manutenzione ed adeguamento, sarà più illuminata e sicura.

Nella speranza che quei metri a cui verrà restitutita maggior visibilità non abbiano stessa sorte del tratto finale del tunnel a scendere in direzione Stadio Olimpico: per mesi al buio appena dopo i lavori dell'estate scorsa.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • L'anno scorso i lavori ad agosto hanno creato il caos, figuriamoci ad aprile cosa può succedere. Inoltre, sempre lo scorso anno, da un paio di settimane di chiusura si è arrivati a un mese intero, per poi avere soltanto mezzo tunnel illuminato a giorno e la restante parte nel totale buio. A scendere invece sono mesi che si viaggia nell'oscurità più totale.Poi ancora che parlano di messa in sicurezza, mettessero dei limiti sensati a 70 km/h, degli autovelox e un'illuminazione in grado di durare più di 3 mesi, cosi forse si avrebbero incidenti in meno (ormai minimo una volta a settimana qualcuno si schianta), meno chiusure del tratto, meno ambulanze impegnate, meno polizia coinvolta e qualche euro in più sottratto agli pseudo piloti di formula uno che spesso lo percorrono...RIDICOLI

    • Concordo in toto

  • Solita organizzazione romana: non era meglio chiuderla ad agosto? Questo senza contare che il limite di 40 km/h è una trappola perfetta per dare multe e far quadrare i conti disastrati del comune. In quel tunnel si viaggia a 80 all'ora sena pericoli.

    • Ad Agosto chiuderà la metro A per rifacimento delle rotaie, se chiudessero anche la galleria nel medesimo periodo per andare e/o venire da Roma Nord ci vorrebbe l'elicottero.

      • Non sapevo della Metro A (roba da terzo mondo, consentimelo). In ogni caso penso che la relazione tra questa metro e la galleria non sia totale. Piuttosto penso: ma pensare di chiudere ad agosto una galleria alla volta, utilizzando l'altra a doppio senso di circolazione era troppo ardire?

        • Per la metro A è necessario, dato che i binari sono gli stessi del 1980 e non sono mai stati cambiati (farlo prima no? Vabbè)

          • Nelle cità normali i binari vengono sostituiti regolarmente 50 o 100 m alla volta, durante la notte in modo da non creare disagi. Qui non è qusetione di sinistra o destra o 5 Stelle: è questione di buon senso e di essere abituati al lavoro e all'impegno mangeriale.

  • era già stata chiusa più di un mese! fatto sempre tutto molto male

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio in via Collatina vecchia, brucia discarica abusiva: a Roma est fumo nero e allarme per l'odore acre

  • Politica

    25 aprile: per Raggi applausi e fischi al corteo Anpi. "Buffona, sgombera CasaPound"

  • Incidenti stradali

    Incidenti stradali: due morti in un'ora, le tragedie a Centocelle e San Giovanni

  • Cronaca

    Centocelle, in fiamme 'La Pecora Elettrica'. Il quartiere abbraccia la libreria simbolo: "Risorgerà"

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • 25 aprile a Roma: strade chiuse e bus deviati per il giorno della Liberazione

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Marco Vannini, l'omicidio del giovane di Ladispoli in uno speciale de Le Iene. On line c'è chi rimorchia con la sua foto

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento