MonteMarioToday

Cerquette Grandi: che fine hanno fatto i pannelli solari?

Fu inaugurato nel 2006 un impianto fotovoltaico per l'illuminazione pubblica di 5 chilometri in Via Cherasco, a Cerquette Grandi. I pannelli sono stati rubati e di fatto di quel progetto all'avanguardia è rimasto ben poco

Doveva essere il prototipo del quartiere ecologico per eccellenza. Nel 2006 l'allora Presidente del Municipio XIV (all'epoca ancora 19esima circoscrizione) Marco Visconti inaugurò con grande soddisfazione il primo impianto fotovoltaico per l'illuminazione pubblica a Cerquette Grandi, all'interno dell'omonima Associazione Consortile di Recupero Urbano. Un impianto composto da 8 postazioni, suddivise in due fila da quattro ciascuna capace di raggiungere la potenza di 20 KW di picco, generando così l'energia necessaria per alimentare l'illuminazione di 5 chilometri di strada pubblica

Oggi, chi si trova a passare per via Cherasco le vede ancora le strutture dell'impianto fotovoltaico, peccato che si tratta solo di relitti dismessi e non più utilizzati. I pannelli solari, infatti, sono stati tutti rubati, portati via chissà come e chissà da chi, sta di fatto che di quel progetto all'insegna dell'ecologia e dell'innovazione tecnologica resta ben poco: l'opera costò complessivamente 200 mila euro, finanziata per intero dal denaro degli oneri concessori versato dai consorziati grazie al meccanismo delle opere a scomputo, oggi restano solo 8 strutture metalliche ingombranti che a tutto servono tranne che a illuminare il tratto di strada. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

Torna su
RomaToday è in caricamento