MonteMarioToday

Parco di Monte Ciocci e Pineta Sacchetti, un viaggio tra siringhe e degrado

Situazioni simili segnalate alla Balduina e nel Municipio XIII

Una delle siringhe trovate nel parco di Monte Ciocci

Parco di Monte Ciocci (Balduina, Municipio XIV) e Pineta Sacchetti (via Francesco Albergotti, Municipio XIII). Due zone della parte nord-ovest della Capitale. Due spaccati diversi ma che sono stati riuniti dalle circostanze nello stesso alveo, ossia quello del degrado. Nel primo punto sono state rinvenute due siringhe, nel secondo una. In ambedue i casi il ritrovamento è avvenuto vicino a un’area giochi. Ciascun luogo, allo stesso tempo, non brillava per decoro. Addirittura alla Pineta Sacchetti il punto di divertimento per i più piccoli era 'imbrattato' da feci umane. 

Siringhe nel Parco di Monte Ciocci

“Allontanati, qui è pericoloso”. Oggi 8 gennaio, nel parco di Monte Ciocci, all'altezza dell'ingresso di via Lucio Apuleio, un bambino giocava con il pallone. Erano lui, la sfera e forse il pensiero rivolto a notte di sogni, di coppe e di campioni. Niente di strano, per carità. Se non fosse che il piccolo si aggirava dalle parti del casottino dove c'erano due siringhe, a pochi passi l’una dall’altra. All’interno della struttura, invece, muri imbrattati con una bomboletta spray, rifiuti, un bancale di legno dato alle fiamme, bottiglie di acqua avvolte dalla carta stagnola. Ma anche vetri rotti e petardi. 

L’area giochi di Monte Ciocci

Su lato destro, invece, si sviluppa l’area giochi. Ci sono pure delle panchine, alcune ‘abbracciate’ dalla vegetazione. Non mancava la sporcizia, sparsa qua e là. E anche i nasoni sembravano risentire dello status quo del Parco. 

Siringa e feci umane in via Albergotti

Un discorso simile, come accennato, è stato registrato alla Pineta Sacchetti, in via Albergotti. Qui c’è un’area giochi perimetrata, aperta, dove sono stati scovati rifiuti, feci umane e “persino una siringa”. A riferirlo è stato Daniele Giannini, consigliere di minoranza, che ieri 7 gennaio insieme ad alcuni attivisti di Alternativa civica si è occupato di ripulirla: “Lo spazio è abbandonato a se stesso – ha dichiarato a RomaToday – l’attuale Amministrazione ha deciso di non chiudere più il cancello. Così, specialmente la notte, diventa un posto vittima del degrado”

siringa albergotti-2

“Soluzioni certe”

Giannini, inoltre, ha segnalato: “L’area giochi è stata chiusa in estate, poi ha riaperto a settembre. Era stato indetto un bando che è andato deserto. Ora queste sono le condizioni in cui versa. Noi abbiamo fornito il nostro contributo. Ma è giunto il momento che vengano prese delle soluzioni chiare e certe”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento