MonteMarioToday

Nel parco di Monte Ciocci "vandalismo e incuria": nasone scaraventato a terra

Fontanella ko e spreco d'acqua

“Dominano vandalismo, incuria e abbandono”. Il commento non certo lusinghiero è stato lasciato sui social da chi ha fatto un salto al parco di Monte Ciocci, Municipio XIV. Un luogo con un alto potenziale e con vista mozzafiato sul Cupolone. E che, allo stesso tempo, è vittima di assalti senza senso. L’ultimo è stato sferrato contro un nasone, scaraventato a terra e che ancora oggi, 28 maggio, risultava ko.

Nasone a terra nel parco di Monte Ciocci

La fontanella colpita è situata nei pressi dell'area giochi. La perdita d’acqua conseguente non ha fatto altro che aumentare lo scoramento di chi frequenta il parco. Il Comitato Monte Ciocci, sabato 26 maggio, ha segnalato quanto avvenuto per voce della sua fondatrice, Orchidea De Santis, che ha aggiunto: “Una vergogna che ci umilia, perché non riusciamo a trovare un rimedio per evitare questo scempio. Queste azioni sono l'ennesima conferma del livello culturale bassissimo a cui siamo arrivati e si ha l'impressione che ormai non se ne esca più. Stiamo assistendo alla sistematica distruzione della cosa pubblica senza che nessuno intervenga. Simili atti – ha continuato in un messaggio su Facebook – non si riesce nemmeno a commentare se non utilizzando pesantissime parole che a nulla servirebbero. Esattamente come pulire il parco per poi vederselo sporcare peggio di prima”.

IMG_4588-2-2-2

Incuria nel parco di Monte Ciocci

Erba alta, degrado, sporcizia. Ecco la cartolina spedita dal parco di Monte Ciocci, dove la scorsa settimana è stata vista una vettura in sosta sulla terrazza del Belvedere. Ora il nasone travolto, che fa il paio con quello scomparso lo scorso anno. Al suo posto venne lasciata una rosa: “Qui mancano all'appello pure alcuni cestini e persino i dissuasori della velocità – disse all’epoca Orchidea De Santis – ogni tanto qualche pezzo svanisce nel nulla, è un vero peccato che la gente non abbia rispetto per luoghi di tale bellezza".

nasone monte ciocci 1-2

Più controlli nel parco di Monte Ciocci

Per Monte Ciocci, quindi, va avanti la richiesta di maggiori controlli. Il parco ne ha viste di cotte e di crude, dal furto di cavi di rame alle siringhe lasciate dentro e fuori il chiosco bar. Il nasone gettato sull’asfalto è l’ultimo episodio di una serie nera che sembra non voler terminare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Ama, finisce l'era Bagnacani: Raggi cambia per la quarta volta i vertici dell'azienda

  • Cronaca

    Manuel Bortuzzo: la forza di non arrendersi mai, inizia la riabilitazione. Il video messaggio

  • Politica

    Occupazioni, iniziato il 'trasloco' delle famiglie di via Carlo Felice

  • Cronaca

    Ciampino: tragedia sul lavoro, si ribalta con il bobcat. Morto un uomo

I più letti della settimana

  • Strade chiuse e bus deviati: il 14 febbraio attesi 5000 gilet arancioni. In serata la Lazio in Europa League

  • Il Treno della Neve: da Roma a Roccaraso in carrozze d'epoca

  • Roma, strade chiuse e bus deviati sabato 16 e domenica 17 febbraio: tutte le informazioni

  • Tragedia a San Giovanni: precipita dal sesto piano, morta 17enne

  • Bambina di 22 mesi in ospedale con traumi alla testa, è grave. Arrestato il compagno della madre

  • Bambina picchiata dal compagno della madre: morsi e ferite alla testa, resta in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento