MonteMarioToday

Emergenza rifiuti a Balduina: l'Ama non ripassa e i cittadini svuotano le strade dai sacchetti

Protagoniste due signore

Le due donne in azione

Un bel gesto di civiltà dalla Balduina, Municipio XIV. Un'azione decisa, dettata dall'esasperazione. Su viale delle Medaglie d’Oro la situazione rifiuti è raccapricciante. L’immondizia giace a terra, alcuni dicono “dal 20 aprile”. Troppo tempo per sopportare la situazione. Così due donne scendono in strada e fanno di testa loro. In che modo? Prendono la monnezza e, con le mani, la gettano nei secchioni vuoti.

Rifiuti alla Balduina

Il tutto succede nella giornata di mercoledì 9 maggio, intorno alle 16. Le due signore - armate di santa pazienza, guanti e paletta per la spazzatura - entrano in scena. Una indossa le calosce, l’altra scarpe da ginnastica. Una sciarpa a coprire il naso - perché la puzza non fa sconti - e il gioco è fatto. Intorno i rifiuti a terra, come da settimane capita di vedere nella Capitale. L'immagine che spesso si ripete è quella dei cassonetti svuotati e dell'immondizia sull'asfalto. 

Emergenza rifiuti

Ma perché accade ciò? La raccolta avviene con i camion automatizzati, con il solo autista operativo mentre negli anni precedenti, va ricordato, veniva accompagnato da due operatori, in piedi dietro al mezzo. In tal modo, precedentemente, venivano svuotati i secchioni e tolti i sacchetti. Adesso, di contro, i cassonetti vengono svuotati e poi il camion riparte. In condizioni normali il sistema non ha intoppi, ma quando c'è un'emergenza le carte in tavola cambiano. Con passaggi ogni 36-48 ore non è la stessa cosa: pertanto i sacchetti si accumulano fuori dai secchioni. A rimuoverli dovrebbero provvedere gli operatori di zona. Ma un operatore, di base, è in grado di passare solo su una parte delle strade. Presi gli ingredienti, la ricetta vien da sé: per riportare le cose alla normalità servono giorni.

Intervento dell'Ama

Le due signore della Balduina, a onor del vero, fanno il possibile: schiena bassa, nervi saldi e rifiuti riposti negli appositi cassonetti. Davanti a loro un cumulo di cartone, plastica, vetro e resti di cibo. Ma come una lieta novella, tutto è bene quel che finisce bene: poco dopo, infatti, interviene una squadra dell’Ama, che successivamente prosegue la pulizia nel quartiere. Con buona pace dei residenti. Per le due donne, invece, una meritata standing ovation. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento