MonteMarioToday

Valle dell’Inferno, rimossi rifiuti con la pala e marciapiedi di nuovo invasi dall’immondizia

L'iniziativa del Comitato Borgo Valle dell'Inferno non basta

Rifiuti rimossi con la pala (foto Facebook Comitato Borgo Valle dell'Inferno)

“Mai una gioia” verrebbe da commentare. Nella Valle dell’Inferno, Municipio XIV, il Comitato di quartiere ha deciso di agire in prima persona per ovviare al degrado dovuto ai rifiuti presenti all’esterno dei secchioni. Una situazione, peraltro, denunciata da RomaToday lunedì 30 aprile. Così, il 1 maggio, alcuni componenti del cdq hanno imbracciato la pala e hanno tolto dall’asfalto l’immondizia, che è stata riposta all’interno dei cassonetti. Dopo 48 ore, però, si è passati dalla padella alla brace: perché la monnezza ha di nuovo invaso la strada.

Degrado nella Valle dell'Inferno

Le immagini di oggi 3 maggio sono state accompagnate dalle consuete lamentele. Non erano ancora le 11 di mattina (foto sotto) ma le condizioni in via di Valle Aurelia erano imbarazzanti. Cassonetti pieni e di fuori sacchetti di plastica contenenti i rifiuti. Una parte di marciapiede, poi, era impraticabile: per passare serviva un salto. Dal Comitato Borgo Valle dell’Inferno hanno riferito: “Tutti sono al corrente di quanto sta avvenendo, le segnalazioni le abbiamo inviate a chi di dovere. Abbiamo provveduto per conto nostro e per quello che si poteva”.

rifiuti valle dell'inferno-2

"Mai vista una cosa del genere"

La Valle dell’Inferno, ancora una volta, è ostaggio dell'immondizia. A ottobre, qualcuno stufo dell’incuria registrata intorno ai secchioni, realizzò un manichino artigianale che venne riposto sotto a un cassonetto. Un segnale di protesta che ha raggiunto il culmine a inizio di questa settimana, con il Cdq che è sbottato “non abbiamo mai visto una cosa del genere”. Uno stato delle cose decisamente grave, che sta penalizzando pure le attività di bed and breakfast presenti.

Nella Valle dell'Inferno si muore di monnezza

Pulizia fai da te

Da qui la decisione della pulizia fai da te, in linea a livello di empatia con quanto compiuto da una signora residente a Monte Mario (qui l'articolo) che si è messa a dare una spolverata in via Carlo Francesco Bellingeri, armata di scopa e tanta passione. Volontà encomiabile che però, da sola, non basta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento